Progetti Ricerca & Sviluppo

Incentivi Europei consente a Professionisti, Imprese, Associazioni di categoria, Università, Centri di ricerca, Enti Locali, Fondazioni, Onlus e Altri enti la possibilità di creare partnership e reti, finalizzate allo svolgimento di progetti di Ricerca & Sviluppo attraverso

  • Pubblicazione e condivisione di idee di progetto, soluzioni tecniche innovative da offrire;
  • Ricerca di partner per la creazione di partenariati nazionali e/o internazionali per lo svolgimento di Progetti di Ricerca & Sviluppo
  • Individuazione di idee progettuali, progetti di Ricerca&Sviluppo e partenariati cui aderire in qualità di partner
  • Individuazione di bandi di finanziamento regionali, nazionali e comunitari per la realizzazione di progetti di Ricerca & Sviluppo
  • Identificazione di partner , competenze, esperti e consulenti a supporto di proprie idee progettuali

Vuoi proporre un progetto di Ricerca&Sviluppo? Registrati compilando il form di seguito e segui le istruzioni, ti risponderemo al più presto con maggiori informazioni sui requisiti e sugli step necessari per presentarlo sulla nostra piattaforma.

  •  
    Livello di sicurezza
  •  

Progetto di Cooperazione PSR PUGLIA 2014-2020 Misura 16 – SETTORE ORTOFRUTTICOLO

Alcune aziende pugliesi operanti nel settore della Ricerca&Sviluppo nel settore agroalimentare intendono raccogliere manifestazioni di interesse da parte dei soggetti della filiera ortofrutticola per la creazione di un Gruppo Operativo per la realizzazione di un progetto legato all’applicazione della tecnologia a microonde in ambito ortofrutticolo per :
Stabilizzazione microbica dei prodotti ortofrutticoli freschi e trasformati, confezionati e sfusi.
Trattamento delle acque utilizzate nel lavaggio dei prodotti ortofrutticoli
Trattamento di prodotti ortofrutticoli freschie trasformati, confezionati e sfusi

Visualizza Progetto

Progetto di Cooperazione PSR PUGLIA 2014-2020 Misura 16 – SETTORE OLEARIO

Aziende pugliesi operanti nel settore della Ricerca&Sviluppo nel settore agricolo e agroalimentare intendono raccogliere manifestazioni di interesse da parte dei soggetti della filiera olearia pugliese per la creazione di un Gruppo Operativo per la realizzazione di interventi di cooperazione fra operatori del settore per la realizzazione di un progetto pilota e per attività di sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie tra le quali:
Applicazione della tecnologia a micro-onde come risposta alle inefficienze della gramolatura convenzionale
Applicazioni delle tecnologie a  membrana  (osmosi inversa) per
–              concentrazione e demineralizzazione delle acque di vegetazione
–              trattamenti di acque di processo
–              concentrazione per ottenere prodotti nutraceutici

Visualizza Progetto

Progetto di Cooperazione PSR PUGLIA 2014-2020 Misura 16 – SETTORE LATTIERO-CASEARIO

Aziende pugliesi operanti nel settore della Ricerca&Sviluppo nel settore agricolo e agroalimentare intendono raccogliere manifestazioni di interesse da parte dei soggetti della filiera lattiero-casearia pugliese per la creazione di un Gruppo Operativo per la realizzazione di interventi di cooperazione fra operatori del settore per la realizzazione di un progetto pilota e per attività di sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie tra le quali:
– Innovazione nella pastorizzazione del latte (impiego di microonde radiofrequenze, ultrasuoni e campi elettrici pulsati) :
– Applicazioni delle tecnologie a membrana (osmosi inversa)

Visualizza Progetto

PROGETTO COOPERAZIONE – PSR MISURA 16 – SETTORE CEREALICOLO

Aziende pugliesi operanti nel settore della Ricerca&Sviluppo nel settore agricolo e agroalimentare intendono raccogliere manifestazioni di interesse da parte dei soggetti della filiera ceralicola pugliese per la creazione di un Gruppo Operativo per la realizzazione di interventi di cooperazione fra operatori del settore per la realizzazione di un progetto pilota e per attività di sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie tra le quali:
CEREALI E LEGUMINOSE
– STABILIZZAZIONE POST RACCOLTA DEI CEREALI E DELLE LEGUMINOSE DA GRANELLA
– PROCESSI DI STABILIZZAZIONE ASSISTITI DA MICROONDE
– PROTOTIPO A MICROONDE, PROTOCOLLI DI IRRAGGIAMENTO E DI CARATTERIZZAZIONE, PROCESSI DI IRRAGGIAMENTO SU SCALA PROTOTIPALE
SFARINATI PASTE E PRODOTTI DA FORNO
– TRATTAMENTI TERMICI , PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO E PROTOTIPO DI MACCHINARI ASSISTITI DA MICROONDE PER
– PASTORIZZAZIONE E ASCIUGATURA PASTA FRESCA
– STERILIZZAZIONE POST PACKAGING DI PASTA FRESCA E PRODOTTI DA FORNO CONFEZIONATI IN ATM
– SANIFICAZIONE FARINE ALIMENTARI PRE E POST PACKAGING
EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DI MACCHINARI ASSISTITI DA MICROONDE ATTRAVERSO SISTEMI DI RECUPERO TERMICO DAI PRODOTTI TRATTATI

Visualizza Progetto

KAGEO – SISTEMA BINARIO A CICLO KALINA PER LO SFRUTTAMENTO DELLA RISORSA GEOTERMICA A MEDIA ENTALPIA

Gli impianti a ciclo binario per la produzione di energia elettrica sono compatibili con un’alimentazione da vettore geotermico caratterizzato a medio-bassa temperatura. Con una scelta opportuna del fluido secondario, è possibile realizzare impianti binari che utilizzano fluidi geotermici a temperature nel range tra 90° e 150°C (il limite superiore essendo imposto dalla stabilità termica dei fluidi organici di lavoro, mentre quello inferiore da fattori tecnico-economici).
Per valori al di sotto delle temperature indicate, il dimensionamento degli scambiatori di calore consegna valori di superficie di scambio eccessivi e, per questo, certamente non economici.
Gli impianti binari operano in circuiti chiusi: né i fluidi di lavoro, né i fluidi
geotermici vengono a contatto con l’esterno, con immediati e evidenti vantaggi o mancati rischi per l’ambiente.
I sistemi binari a ciclo Kalina, utilizzano come fluido di lavoro, una miscela di
acqua e ammoniaca caratterizzata da un basso punto di ebollizione, così che il calore in eccesso proveniente dallo scarico della turbina possa essere utilizzato per vaporizzare una parte consistente del fluido di lavoro.
E’ stato stimato che questi impianti possano avere un rendimento superiore del 40% rispetto a quello degli impianti binari convenzionali; d’altro canto essi presentano una maggiore complessità costruttiva e di funzionamento.
Con le attività previste all’interno di questo progetto si intende realizzare un
impianto prototipale in grado di , soddisfare le aspettative in termini di:
– ottimizzazione del sistema di estrazione della salamoia (si intendono svolgere studi finalizzati all’introduzione di un sistema di filtraggio in grado di trattenere i componenti del fluido causa di problemi fluidodinamici);
– automazione del sistema di gestione (ottenuta attraverso la concezione e la realizzazione di un sistema di controllo dei componenti dell’impianto e di monitoraggio continuo dei parametri critici di processo);
– ottimizzazione del sistema di raffreddamento (attraverso una progettazione mirata e approfondita basata su metodologie specialistiche);
– sviluppo di una corretta strategia di re-iniezione e trattamento dei reflui (si intende raggiungere un livello ottimale di sostenibilità dell’applicazione in considerazione della massimizzazione dell’energia prodotta, ma nel “rispetto” delle migliori condizioni di sfruttamento della risorsa geotermica e della sua durability in termini di condizioni di prelievo).

Visualizza Progetto

Copyright 2015 Incentivi Europei | Realizzazione & Sviluppo DFsolution